Con Circolare 6 luglio 2018, n. 14, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione degli studi di settore e dei parametri per il periodo d’imposta 2017.

Le principali novità riguardano i 5 specifici indicatori territoriali approvati per tenere conto del luogo in cui viene svolta l’attività economica e dei correttivi (c.d. “cassa”) per le imprese minori in contabilità semplificata.

Per quanto riguarda le territorialità, l’aggiornamento ha riguardato la territorialità dei factory outlet center e delle tariffe applicate per il servizio taxi, le aggregazioni comunali a seguito delle variazioni amministrative occorse nel 2017, nonché le analisi territoriali a livello comunalee provinciale, a seguito della istituzione, modifica e ridenominazione di alcuni comuni, nonché dell’introduzione del nuovo assetto degli enti territoriali regionali della Sardegna.

Per quanto riguarda i correttivi cassa, da applicare nei confronti delle imprese minori in contabilità semplificata, tale intervento si è reso necessario per recepire le nuove regole di determinazione della base imponibile IRPEF e IRAP, introdotte dalla legge di bilancio 2017, evitando distorsioni nella stima.

A tal fine, in relazione al solo periodo d’imposta 2017, è stata elaborata, con il supporto della SOSE, una metodologia ad hoc che prevede, oltre agli interventi correttivi, la partecipazione al calcolo delle stime del valore delle rimanenze finali di magazzino, in modo da garantire e recepire correttamente il passaggio dal regime contabile basato sul principio di “competenza” a quello “improntato alla cassa”.

In merito alle rimanenze l’Agenzia delle Entrate precisa che:

* va considerata la giacenza effettiva al 31 dicembre 2017, indipendentemente dal sostenimento del costo;

* la determinazione va effettuata in via extracontabile, valorizzando le quantità effettive al  31 dicembre 2017, con il corrispondente costo di acquisto: ecco perché un software gestionale di magazzino come Maestro Gold tramite la voce inventario ed il filtro data, può con un semplice clic determinare la giacenza di magazzino al valore d’acquisto