Reverse charge Iva: la circolare n. 16/E dell’Agenzia delle Entrate pubblicata l’11 maggio 2017 chiarisce quali sono le sanzioni applicate in caso di violazioni. Ecco le ultime novità. 12 MAGGIO 2017Reverse charge IVA: ultime novità Agenzia delle Entrate Reverse charge Iva: l’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 16/E dell’11 maggio 2017 chiarisce quali sono le sanzioni previste in caso di violazioni ai sensi delle novità introdotte dal Decreto Legislativo n. 158/2015. Le sanzioni in caso di violazione del reverse charge sono applicate secondo il criterio della proporzionalità, secondo quanto disposto dal decreto entrato in vigore a partire dal 1° gennaio 2016. Come chiarito nella circolare dell’Agenzia delle Entrate e nel comunicato stampa pubblicato l’11 maggio 2017 le sanzioni saranno più elevate nel caso di violazione intenzionale commessa a finalità di evasione o di frode mentre nel caso di irregolarità per le quali risulti comunque pagata l’Iva la sanzione sarà inferiore. ACQUISTA SOFTWARE GESTIONALE PER REGISTRARE FATTURE con reverse charge I software gestionali più usati per registrare fatture con reverse charge sono Maestro gold sia nella versione per una che per più postazioni(gold net) e Studio Jet: l’uso di un software gestionale di facile utilizzo ed economico come Maestro Gold, ti permette di evitare eventuali sanzioni nella mancata applicazione alle tue fatture del reverse charge: il gioco vale la candela!!!! programma gestionale fatturazione