Le mini-ditte, gli artigiani e piccoli professionisti, applicando il regime dei minimi o quello forfettario, non saranno obbligati alla fatturazione elettronica nei confronti dei propri clienti, così come prevista dalla legge di bilancio del 2018, a partire dal primo gennaio 2019;

si ricorda che la legge di bilancio 2018 prevede l’estensione della fattura elettronica agli scambi commerciali tra i soggetti possessori di partita iva ed i consumatori finali. Il software gestionale di fatturazione Maestro gold 2018 prevede la contabilità forfettaria e la contabilità del regime dei minimi, così’ come prevede anche la fatturazione elettronica e lo spesometro. Software Gestionali Maestro Gold Il chiarimento è stato fornito dalla Agenzia delle Entrate: l’Agenzia ha spiegato che  l’articolo 1, comma 909 della manovra, esonera i contribuenti che rientrano nel regime dei minimi  e quelli che applicano il regime forfettario., quindi questi soggetti non saranno coinvolti nelle novità che partiranno dal primo gennaio del 2019; restano in piedi solo i vincoli già esistenti, quelli sulla fatturazione elettronica nei confronti della pubblica amministrazione